Attività motoria e sportiva per la classe prima elementare

Link sponsorizzati:

Nella classe prima elementare è importante condurre l'allievo soprattutto nella direzione:

  • della conoscenza e consapevolezza corporea;
  • dello sviluppo degli schemi motori di base;
  • dell’uso più espressivo del corpo, soprattutto tramite codici espressivi non verbali.

Il gioco collettivo, lontano da qualunque valenza agonistica, permette di esercitare l'osservanza delle regole e l'interazione con gli altri nel rispetto delle diversità individuali.

Classificazione dei giochi per la classe prima elementare

  • Giochi di socializzazione e relazione con l’altro
  • Giochi per lo sviluppo delle capacità senso-percettive
  • Giochi per l’espressività del linguaggio non verbale
  • Giochi per la conoscenza e la consapevolezza corporea
  • Giochi per lo sviluppo degli schemi motori di base
  • Giochi per lo sviluppo dell’equilibrio
  • Giochi per lo sviluppo della strutturazione spazio-temporale
  • Giochi sulle capacità di orientamento spaziale
  • Giochi di lateralità e dominanza

Le attività multilaterali e polivalenti dei giochi pre-sportivi consentono di realizzare lo sviluppo delle varie capacità motorie del bambino, favorendo l’apprendimento di abilità motorie generali e sportive.

Obiettivi specifici di apprendimento per la classe prima elementare

- Le varie parti del corpo.

- Riconoscere e denominare le varie parti del corpo rispetto a se e gli altri.

- I propri sensi e le modalità di percezione sensoriale.

- Riconoscere, differenziare, ricordare, verbalizzare differenti percezioni sensoriali.

- L'alfabeto motorio (schemi motori e posturali).

- Coordinare e collegare in modo fluido il maggior numero possibile di movimenti naturali come camminare, saltare, correre, lanciare, afferrare, strisciare e rotolare.

- Le posizioni che il corpo può assumere in rapporto allo spazio ed al tempo.
- L'orientamento

- Collocarsi, in posizioni diverse, in rapporto ad altri oggetti.

- Muoversi secondo una direzione, controllando la lateralità ed adattando gli schemi motori in funzione dei parametri spaziali e temporali.

- Codici espressivi non verbali.

- Utilizzare il corpo ed il movimento per rappresentare situazioni comunicative reali e fantastiche.
- Comprendere il linguaggio dei gesti.

- Giochi tradizionali.

- Partecipare al gioco collettivo, rispettando indicazioni e regole.

 

 

 

 

 


   Bibliografia e contatti - Norme sulla privacy - Formaefitness.it

Link sponsorizzati:

forma 6


 
   

© Formaefitness.it